KING

Trend inverno 2018/19

17 ottobre 2018

Trend: andamento generale, orientamento, tendenza.

La parola che meglio illustra la tendenza della prossima stagione Autunno-Inverno 2018-2019 è contaminazione. I popoli del mondo sono sempre più vicini,  le culture si influenzano e si viaggia grazie al “low-cost”. Tutto ciò determina anche grandi cambiamenti socio economici e culturali e la moda, essendo  espressione del mondo che cambia, si contamina.

Cerchiamo ora di estrapolare gli elementi che nell’inverno 2018/19 saranno i protagonisti di questo fenomeno.

Partendo dalla testa osserviamo sulle più importanti passerelle internazionali cappelli anni ’80 con la tesa larga e calati sugli occhi, da abbinare a bomber in pelle o a caldi e romantici cappotti, magari a uovo; sveliamo così il secondo pezzo di tendenza per la stagione fredda: la linea a uovo.

Tanto amata negli anni ’30, torna graffiante alla ribalta con texture morbide, calde e preziose.

Il color block autunnale viaggia sulle tonalità del senape, marrone chiaro ed ocra; c’è sempre spazio però a colori più audaci, addirittura fluo, inseriti ad esempio su stampe check, utilizzate poi per blazer e db davvero innovativi.

Ci sono anche le fantasie esotiche, ricamate “tapestry” per lo più su adorabili pochette stile “borsetta da teatro” primi del ‘900. E poi ancora fantasie animalier, muccate, e stampe roll over.

Ma tra tutte le nuove proposte o meglio i ritorni ce ne è uno in particolare che vince su tutto: i pantaloni di pelle; sono una delle tendenze top della moda autunno inverno 2019, ma forse dovremmo dire che sono un must della stagione autunnale in generale. Indossare un paio di pantaloni di pelle neri ha un valore semantico. Riesce a dare sicurezza, determinazione e sex appeal come nessun altro pantalone riesce a fare!

Scivolando un po’ più in basso, esclusivamente in senso fisico, spostiamo la nostra attenzione sulle scarpe.  Accessorio senza dubbio più importante che può cambiare in molti modi le sorti di ognuna di noi.  Le scarpe dell’Autunno Inverno 2018/2019 avvistate alla New York Fashion Week non lasciano molti dubbi: il must have del prossimo inverno è lui, lo stivale.

Nei mesi passati abbiamo fatto un focus sul texano, e sugli stivali calzino.

Per l’inverno, oltre a questi modelli, saranno in gran voga anche gli stivaletti a punta, in pelle o camoscio, preferibilmente dai colori chiari addirittura bianchi! Da abbinare a jeans e pantaloni skinny e blazer leggeri. Oppure pitonati, maculati, muccati da abbinare a gonne a ruota o longuette in pelle.

Un altro modello da acquistare senza pensarci troppo su è la decollettés in pelle lucida. Con tacco largo, stretto, alto o midi, con la fibbia sopra stile “Roger Vivier” o semplice liscia purché sia lucidissima. Deliziosa sotto un coat over a uovo, di cui parlavamo sopra, sotto un tailler giacca pantalone/gonna fancy check!

I mocassini rimangono in gara. Noi sconsigliamo di utilizzarli nelle giornate piovose per il resto vanno benissimo per gli outfit da lavoro e tempo libero.

In pelle, i classici colori evergreen, in camoscio, potete osare con delle tinte audaci.

Sotto un pantalone o jeans a sigaretta, una longuette, una maxi camicia preferibilmente sborsata, o bon ton con pettorina e ricami, un trench, una mantella, una maxi borsa in pelle… insomma potremmo star qui fino alla prossima stagione a scrivere ma, penso che sia chiaro che ci sono infinite possibilità di abbinamento. Unico avvertimento, se possibile, evitiamo l’effetto gamba di elefante che copre la scarpa. Sta ritornando e lo vediamo già in tanti profili instagram , ma, se proprio vogliamo, optiamo per uno stivale con tacco, mocassino NO.

Lo scorso mese abbiamo parlato nel dettaglio delle sneakers quindi decidiamo di spendere queste ultime righe per le slingback. Passa l’estate ma loro rimangono e si rinnovano vestendosi con i colori e i materiali invernali. Semplici ma con carattere e comodissime. Riescono a trasformare i tuoi abbinamenti in qualcosa di super e soprattutto sono duttili! Sotto ad un abitino annodato “wrap dress” per una cerimonia ma, anche con pantaloni e t-shirt.

Le mode tuttavia cambiano, e con esse purtroppo anche la qualità e l’attenzione della manifattura; la politica della fast fashion è quella di produrre velocemente con stile, tralasciando la qualità perchè i prodotti devono durare il tempo che basta, ovvero fino alla prossima stagione quando tutto cambierà inesorabilmente.

Secondo Giorgio Armani “la moda è quella che viene suggerita e che spesso è meglio evitare, lo stile invece  è quello che ciascuno ha e deve conservare nell’arco della sua vita”.

King Tartufoli da sempre conserva un proprio stile, una propria identità e un suo modus operandi che è sinonimo di qualità. La risultante di tutto ciò è che siete voi a decidere l’inizio e la fine delle vostre scarpe!

 

    Leave a comment